top of page
Bricchettazione.jpg
Progetto senza titolo-16.png

Bricchettatrice Matrice Variabile PES600-V-400

La macchina di bricchettazione PES-V, è in grado di produrre bricchette con sezione rettangolare fino a 200x200 mm

Bricchettatrice Matrice Fissa PES F

RIFIUTI TRATTABILI

- Frazioni RSU non riutilizzabili
- Miscela omogenea di materiali con almeno il 25% di materie plastiche a basso punto di fusione (film in polietilene LDPE)
- Rifiuti termoplastici e termoindurenti
- Plastica mista con simile punto di fusione eterogeneo
- Polietilene lavato, non lavato anche mescolato con altri materiali, polipropilene, ABS, policarbonato
- Car Fluff dai residui di trituratore automatico (ASR)

OUTPUT

- Bricchette 40-200 mm

Produzione

Bricchette RDF Le bricchette hanno forme diverse, dimensioni da 40-200 mm, un grado medio di compattezza e alta aderenza. Le bricchette possono quindi essere macinate (in un trituratore senza griglia) per ottenere un mix di materiale ad alta densità con una dimensione variabile di 5-80 mm, particolarmente adatto per inceneritori a letto fluido.

Peso specifico tra 0,4 e 1,2 kg / dm³. Il contenuto di umidità varia tra il 2 e l'11% a seconda della composizione della materia prima.

La capacità varia a seconda delle caratteristiche del rifiuto trattato e della produzione desiderata. La produzione può arrivare a 3.500 kg/h


Il PES è stato progettato per compensare automaticamente eventuali fluttuazioni, per mantenere il tasso di produzione il più stabile possibile o la qualità dell'output. Il motore principale è generosamente sovradimensionato per mantenere la velocità di produzione anche in presenza di materiale più "difficile" da trattare.

Il sistema di controllo, basato su PLC, monitora continuamente diversi parametri, tra cui il consumo di energia.


Flessibilità del sistema

I rifiuti sono caratterizzati dall'incongruenza della sua qualità. Umidità, densità, composizione e dimensioni possono variare in modo significativo. Il PES è stato progettato per compensare automaticamente eventuali fluttuazioni, per mantenere il tasso di produzione il più stabile possibile o la qualità dell'output.
Il motore principale è generosamente sovradimensionato per mantenere la velocità di produzione anche in presenza di materiale più "difficile" da trattare. In condizioni normali, tuttavia, viene utilizzato il 60% della capacità installata.

Il sistema di controllo, basato su PLC, monitora continuamente diversi parametri, tra cui il consumo di energia.


L'azione di controllo si basa su questi principi:

  • Diminuzione del consumo di energia elettrica: aumenta la velocità delle coclee del bunker di alimentazione, per mantenere un tasso di produzione costante

  • Aumento del consumo di energia elettrica: il sistema di controllo agisce sulla matrice di estrusione, aprendo la parte superiore, consentendo un flusso più facile del materiale.

  • Diminuzione della temperatura del materiale, al di sotto del valore desiderato: il sistema di controllo chiude la matrice di estrusione, diminuisce la velocità delle coclee del bunker di alimentazione, riduce la velocità del motore.

  • Aumento della temperatura del materiale: il sistema di controllo apre la matrice di estrusione, aumenta la velocità delle coclee del bunker di alimentazione e aumenta la velocità del motore principale

Vantaggi

  • Forte diminuzione del tempo di densificazione.

  • Meno macchine da installare e gestire, e relativa riduzione dei costi di investimento

  • Ingombro ridotto

  • Bassa potenza elettrica installata e utilizzata

  • Manutenzione semplificata

  • Aumento della produttività e versatilità del sistema

  • Bassi costi di gestione e funzionamento dell'impianto




Flessibilità del sistema

I rifiuti sono caratterizzati dall'incongruenza della sua qualità. Umidità, densità, composizione e dimensioni possono variare in modo significativo. Il PES è stato progettato per compensare automaticamente eventuali fluttuazioni, per mantenere il tasso di produzione il più stabile possibile o la qualità dell'output.
Il motore principale è generosamente sovradimensionato per mantenere la velocità di produzione anche in presenza di materiale più "difficile" da trattare. In condizioni normali, tuttavia, viene utilizzato il 60% della capacità installata.

Il sistema di controllo, basato su PLC, monitora continuamente diversi parametri, tra cui il consumo di en
L'azione di controllo si basa su questi principi:

  • Diminuzione del consumo di energia elettrica: aumenta la velocità delle coclee del bunker di alimentazione, per mantenere un tasso di produzione costante

  • Aumento del consumo di energia elettrica: il sistema di controllo agisce sulla matrice di estrusione, aprendo la parte superiore, consentendo un flusso più facile del materiale.

  • Diminuzione della temperatura del materiale, al di sotto del valore desiderato: il sistema di controllo chiude la matrice di estrusione, diminuisce la velocità delle coclee del bunker di alimentazione, riduce la velocità del motore.

  • Aumento della temperatura del materiale: il sistema di controllo apre la matrice di estrusione, aumenta la velocità delle coclee del bunker di alimentazione e aumenta la velocità del motore principale


Vantaggi derivanti dal trattamento con PES

  • Forte diminuzione del tempo di densificazione.

  • Meno macchine da installare e gestire, e relativa riduzione dei costi di investimento

  • Ingombro ridotto

  • Bassa potenza elettrica installata e utilizzata

  • Manutenzione semplificata

  • Aumento della produttività e versatilità del sistema

  • Bassi costi di gestione e funzionamento dell'impianto

Bricchettatrice Matrice Fissa PES600-F-400 pre-galleria
bottom of page